Calendar

M T W T F S S
 
 
1
 
2
 
3
 
4
 
5
 
6
 
7
 
8
 
9
 
10
 
11
 
12
 
13
 
14
 
15
 
16
 
17
 
18
 
19
 
20
 
21
 
22
 
23
 
24
 
25
 
26
 
27
 
28
 
29
 
30
 
 
 
 
Add to My Calendar

Il Centro Promozione Start-up dell’USI per la crescita delle imprese in erba

30/03/2020

Un terreno fertile, quello universitario, dove possono nascere nuove idee dagli studenti e dall’importante lavoro di ricerca in molteplici campi.

 

Tra i motori per la crescita economica, sociale e culturale del nostro Cantone, l’Università della Svizzera italiana gioca un ruolo importante. Oltre al trasferimento della conoscenza si impegna infatti anche a valorizzare le idee imprenditoriali di studenti e ricercatori dell’Università o di altri istituti in Svizzera e all’estero. E questo motore vuole continuare a proporre una spinta sempre più forte, proprio per favorire la trasformazione delle proposte innovative in nuovi prodotti e servizi e, dunque, in nuove imprese che rafforzino il tessuto economico e sociale del territorio. Tra le iniziative dell’USI che danno il proprio apporto in questo senso c’è il Centro Promozione Start-up, un servizio nato nel 2004 su impulso della Fondazione per le Facoltà di Lugano dell’USI. “Il CP Start-up si inserisce in un ‘coro’ di iniziative al servizio della comunità volte a contribuire alla crescita del territorio e che l’USI si impegna a consolidare ulteriormente nel quadro del suo terzo mandato” spiega il Rettore dell’USI Boas Erez - “L’USI può, e deve, rafforzare il trasferimento tecnologico e del sapere, traducendo la ricerca in conoscenze utili alle aziende e accrescendo anche l’impegno nell’incubazione di start-up. A queste si aggiunge l’offerta di formazione continua, di studi applicati per rispondere ai bisogni del territorio, la promozione e mediazione culturale, come anche incontri per favorire il dialogo tra scienza e società”. Il contesto universitario è infatti un terreno fertile nel quale nuove idee possono nascere dagli studenti ma soprattutto grazie all’importante lavoro di ricerca svolto in molteplici campi. “In Ticino si concentrano competenza accademica, capacità imprenditoriale e sinergie con il settore pubblico. Il nostro Centro dialoga con gli attori istituzionali - inserendosicome tassello integrato nel sistema regionale dell’innovazione del nostro Cantone- e mette in rete le proprie competenze, creando ponti tra le varie realtà anche al di fuori del mondo accademico. Queste sinergie sono essenziali per far emergere le potenzialità del nostro Cantone” spiega il Prof. Francesco Lurati, Direttore del Centro Promozione Start-up.

 

Sono molti i progetti per i quali il CP Start-up ha svolto il ruolo di incubatore d’impresa, contribuendo alle dinamiche innovative che caratterizzano il nostro Cantone. Le idee sottoposte spaziano in numerosi ambiti (nuovi software/App, Biotech, Medtech, Cleantech, ICT, Fintech, social business) e provengono come detto anche da realtà che collaborano con l’Università, come per esempio la SUPSI, con la quale viene anche organizzato a Lugano il programma di formazione di Innosuisse.

 

L’incubatore, diretto dal Dott. Alcide Barberis, è proprio il cuore del Centro. “Il CP Startup dal 2004 ha seguito 84 progetti, 59 dei quali sono tutt’ora attivi. Il tasso di successo è quindi alto, e ha creato un circolo virtuoso che genera a sua volta nuovi impieghi” spiega Barberis. Il CP Start-up aiuta ricercatori e giovani laureati a porsi le giuste domande sulla fattibilità della propria idea e a indirizzarli – grazie alla collaborazione di ‘centri di competenza’ e a una rete di esperti (coach) - nella fase di avvio e sviluppo, fino al consolidamento del progetto. Un importante valore aggiunto del Centro è quello di riuscire a superare i confini cantonali e instaurare relazioni con il resto del Paese e sul piano internazionale. Il Ticino si presenta come punto di partenza propizio: si distingue infatti in Svizzera proprio per essere, dopo Zurigo, la regione con maggiore potenziale d’innovazione, come rilevato dal Regional innovation scoreboard 2019 della Commissione Europea. L’attenzione verso il sud delle Alpi da parte del pubblico, dei media e degli investitori svizzeri viene portata anche grazie ad iniziative come Boldbrain Start-up Challenge, programma di accelerazione che premia i progetti più innovativi, ideato dal CP Start-up e oggi organizzato dalla Fondazione Agire con il sostegno del CP Start-up, in partenariato con SUPSI e con il sostegno del Dipartimento delle finanze e dell’economia e di Banca Stato.

 

Fonte : Rivista Ticino Economico - marzo 2020